Ricetta di "La cucina di NiMo"

ricetta66

Questa sera per cena ho mangiato un’ottima pizza marinara, ovviamente senza glutine. Ho sperimentato una nuova farina del gruppo Ruggeri. La confezione di 500 gr. contiene anche una bustina di lievito secco. A me non piace molto il lievito secco, ha un sapore e un odore più forte del lievito fresco, ma volevo seguire alla lettera la ricetta indicata sulla confezione per comprenderne la resa.

Tornando a noi, ingredienti del preparato? Fecola di patate, farina di mais, semola di riso, amido di mais, sale, psyllium. La presenza di farina di mais è ben visibile dal colore dell’impasto: giallino. Lavorandolo non si spacca, anzi è presente una certa elasticità. All’assaggio…. è buonissima. Molto croccante e come immaginavo, si sente leggermente il lievito. Infatti, per la prossima preparazione userò quello fresco.

Ho sciolto la bustina di lievito in 430 ml di acqua e ho aggiunto un cucchiaio d’olio; lasciamo riposare un paio di minuti. Ho versato il contenuto della busta in una ciotola, ho aggiunto il lievito e attivato lo sbattitore con fruste da impasto, lasciandolo in azione fino ad ottenere un impasto omogeneo. Non aggiungiamo sale, è già presente nel preparato. Lasciamo riposare 5 minuti. Togliamo l’impasto dalla terrina, impastiamolo qualche secondo, formando una palla. Prendiamo la leccarda del forno, foderiamolo con carta da forno, ungiamola con un filo d’olio. Prendiamo l’impasto e posizioniamolo al centro della nostra teglia da forno. Iniziamo a stendere l’impasto con le mani fino ad ottenere lo spessore che più ci piace. L’impasto è abbastanza elastico, ma non eccessivamente, e molto morbido al tatto. Lasciamo lievitare per 90 minuti al riparo da correnti d’aria. Possiamo condire con ciò che vogliamo, io avevo voglia di marinara, quindi ho usato pomodorini tagliati a cubettini, e un po’ di pomodorini frullati, olio, sale, origano e aglio..glio..glio. Forno a 200°C per 20 minuti. Amici, ogni forno, ha una sua potenza, controllate sempre la cottura!

Buona cena!